Richiedi appuntamento
X

Nome

Cognome
Telefono
E-mail
Messaggio

Codice di sicurezza

Ho letto e compreso il trattamento dei dati personali sulla Privacy e accetto integralmente i Termini di utilizzo.


ortodonzia e pedodonzia

Cosa si intende per “ORTODONZIA”?

Come sia possibile per l’ortodonzista riallineare i denti e regalarVi un sorriso migliore?
Il termine ortodonzia è composto dalle parole greche ‘ortho’ (giusto o corretto) e ‘dons’ (denti), letteralmente significa ‘denti corretti’, ma più precisamente indica quella branca specialistica della medicina che studia i problemi malocclusivi (errato allineamento dei denti) oltre alle strategia per risolverli.

L'ortodonzia consiste nell'analisi e nella correzione delle malocclusioni, dei disallineamenti o delle anomalie di sviluppo mascellari che possono alla lunga ripercuotersi sullo sviluppo dei ragazzi in età adolescenziale e sulla postura degli adulti, generando a cascata tutta una serie di malesseri e disfunzioni.

Ogni caso di malocclusione e disallineamento è a se stante. Oggi tuttavia si dispone di tecnologie e strumenti di ultima generazione che possono correggere le diverse situazioni.
Per esempio, abbiamo la possibilità di ricorrere alle maschere invisibili Invisalign o agli apparecchi invisibili incognito (il dottor Casimiro è certificato per entrambi), grazie ai quali è possibile ottenere risultati straordinari senza per questo disturbare l'estetica del viso, risolvendo così i problemi di quei soggetti che spesso rifuggono dalle cure per il timore di dover indossare gli antiestetici apparecchi tradizionali con i ferretti.

L’ortodonzista è un medico specializzato che ha acquisito, mediante un apposito corso universitario post-laurea della durata di tre anni, il bagaglio culturale e l’esperienza per affrontare la professione in modo qualificato.

Perchè è importante correggere una cattiva masticazione e uno scorretto allineamento dei denti?
Denti correttamente allineati consentono una buona digestione, una corretta fonazione, un buon equilibrio tra muscoli e articolazioni del sistema masticatorio e dei distretti vicini e, inoltre, facilitano le manovre di igiene orale. Infine, ma non per ultima, va considerata l’importanza che un bel sorriso riveste nell’estetica del volto di ognuno di noi.

Come fa l'ortodonzista a radrizzare i denti?
Gli apparecchi ortodontici, sia mobili sia fissi, esercitando forze leggerissime ma costanti sui denti permettono il loro spostamento all’interno delle arcate dentarie.
La scelta del tipo di apparecchio da utilizzare dipende dal tipo di problema che l’ortodonzista deve risolvere, oltre che dall’età del paziente.

Quanto dura un trattamento ortodontico?
La gravità del quadro molocclusivo è un fattore determinante per valutare la durata di un trattamento. Un trattamento ortodontico normale si sviluppa, solitamente, in due fasi di trattamento (fase precoce o pre-puberale e fase adolescenziale).
La durata complessiva può variare dai 18 ai 24 mesi, ma in alcuni pazienti si ottengono ottimi risultati anche con terapie più brevi.

Sarà molto costoso?
Il costo di un trattamento ortodontico dipende principalmente da tre variabili: entità del problema, durata della cura e tipo di apparecchiatura usata.
Generalmente viene proposto un programma di pagamento ripartito durante il periodo della cura per dilazionare nel tempo la spesa, qualora richiesto possono anche essere effettuate delle formule di finanziamento particolarmente vantaggiose. Infine ricordiamo che il trattamento ortodontico è un investimento a lungo termine sulla salute dei denti: un disturbo trascurato si rivela non solo più difficile da curare ma anche più costoso!

 

Per i bambini e ragazzi:

La pedodonzia riguarda tutto l'insieme della terapia odontoiatrica nei bambini.
A quanti anni è opportuno eseguire la prima visita dall'ortodonzista?
La prima visita odontoiatrica viene effettuata dallo specialista intorno ai 5-6 anni di età per ottenere un inquadramento diagnostico del giovane paziente, intercettando i quadri malocclusivi meritevoli di correzione ortodontica.
La prevenzione e la terapia precoce sono gli unici mezzi che permettono di eliminare le problematiche e i disturbi malocclusivi più gravi che si manifestano in età più adulta. La prima visita è un momento molto importante nel quale si deve instaurare una stretta interazione fra il curante, i genitori e il bambino stesso. Ogni medico sa che la cura di un bambino non è semplice: comprendere il mondo infantile e penetrarlo richiede sensibilità, tecnica e tempo.

Fino a che età è possibile "raddrizzare i denti?"
Non solo i bambini e gli adolescenti possono avere denti ben allineati! Oggi le moderne tecniche ortodontiche, sempre meno invasive ed anti-estetiche, hanno permesso a molti pazienti adulti di poter risolvere molti problemi estetici e di masticazione che li hanno afflitti per anni.

Durante la seduta il pedodonzista intercetterà i quadri malocclusivi che necessitano di correzione ortodontica e le problematiche di natura pedodontica come la carie, alterazioni dentarie di numero e forma, nonché sindrome da biberon e altre.
E' il primo passo per porre le basi di una bocca sana: l'applicazione di protocolli terapeutici di prevenzione come l'assunzione di fluoro o la sigillatura dei solchi dei primi molari e la cura delle lesioni cariose permette infatti di rispettare l'armonia delle arcate e mantenere la funzione masticatoria, requisito fondamentale per garantire uno sviluppo corretto delle arcate stesse negli anni dell'infanzia e dell'adolescenza. In caso di inosservanza degli accorgimenti predetti, purtroppo, le malocclusioni cominceranno a generare problemi che affioreranno con il trascorrere del tempo, diventando sempre più gravi e difficili da risolvere in età adulta.

Fortunatamente l'ortodonzia moderna ha una soluzione per quasi tutte le problematiche, occorre agire in fretta, però, entrando in azione prima che il bambino giunga al termine del proprio picco di crescita adolescenziale sia ormonale che fisico, ultimato il quale ogni tentativo di modificare l'apparato stomatognatico risulterà poco efficace. Certamente, per ottenere risultati risolutivi è importante rivolgersi a studi che siano in grado di garantire processi diagnostici di alto livello e strategie di trattamento adeguate alle diverse situazioni cliniche.

Su questo fronte CBO è una clinica all'avanguardia: grazie alla tecnologia diagnostica 3D, infatti, si è in grado di progettare ogni apparecchio e apparato ortodontico in modo ineccepibile ed efficace.

Scarica l'opuscolo ortodontico scritto dal dott. Alessio Casimiro




Lo sapevi che esiste un apparecchio
comodo, trasparente e rimovibile?
Scopri Invisalign