Richiedi appuntamento
X

Nome

Cognome
Telefono
E-mail
Messaggio

Codice di sicurezza

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell'articolo 13 D.Lgs. 196/2003


protesi dentale

Le protesi dentali hanno il compito di riabilitare le funzioni orali dei pazienti affetti da edentulia (mancanza di denti) parziale o totale, mediante la sostituzione dei denti naturali con elementi dentari artificiali.

Esistono protesi fisse, mobili o combinate.

Nella nostra clinica siamo specializzati anche nell'implanto-protesi soprattutto a carico immediato, ovvero con l'ausilio dell'implantologia riabilitiamo, a seconda delle esigenze, la masticazione.

Nella nostra Clinica diamo particolare attenzione ai pazienti della terza età, che con l'implanto-protesi risolvono il problema della fastidiosa protesi mobile, con un piccolo investimento di denaro.

Oltre alla classica metodologia di rilevazione delle impronte dentali, abbiamo affiancato l'utilizzo dello scanner intraorale, eliminando il fastidio dell'impronta tradizionale.


Discussione su impianti short a carico immediato in grave atrofia mandibolare.
Realizzata da Dott. Francesco Gallo e Dott. Francesco Zingari.

ortopantomografia

protesi provvisoria

In passato, condizioni patologiche limitanti la chirurgia ricostruttiva preimplantare, in assenza di impianti corti, hanno reso impossibili molti trattamenti implantoprotesici.
L’utilizzo degli impianti di lunghezza short consente, talvolta, la riabilitazione implantoprotesica anche in caso di gravi atrofie maxillo-mandibolari.


Nel caso descritto, l’impossibilità di eseguire procedure chirurgiche di rigenerazione ossea preprotesica e il grado di atrofia mandibolare maturato dalla paziente, hanno orientato la scelta verso impianti a lunghezza tradizionale nella regione interforaminale e di impianti short nelle regioni diatoriche, uniti con soluzione protesica avvitata a carico immediato.

L’utilizzo di impianti short ha permesso di evitare interventi di chirurgia preimplantare invasivi, aumentando la predicibilità di successo, consentendo un risultato estetico e funzionale sovrapponibile a quello di impianti di lunghezza tradizionale.


L’assenza di riassorbimento osseo, valutabile dalle radiografie di controllo, dimostra un inalterato e corretto processo di osteointegrazione di tutti gli impianti utilizzati, a ulteriore conferma della validità della tecnica scelta e dell’affidabilità degli impianti way Short in riabilitazioni a carico immediato.


Seppure soltanto recentemente la letteratura scientifica ha supportato la scelta del carico immediato su impianti short, sempre maggiore risulta l’interesse per l’argomento.